Passeggiando per Tarquinia, cosa vedere parte1

Passeggiando per Tarquinia, cosa vedere parte1

Sono tante le cose da fare e da vedere a Tarquinia, dalla necropoli, ai numerosi musei e monumenti da visitare, ma anche l’opportunità di andare al mare e tante sono le idee per il tempo libero. Inoltre questa splendida città dalle origini etrusche, è un vero e proprio concentrato d’arte, con i suoi preziosi monumenti e musei, un suggestivo centro storico ed importanti siti archeologici riconosciuti patrimonio mondiale dall’Unesco.

Per di più, la sua posizione è strategica e veramente comoda da raggiungere, perché vicina ad altri importanti centri culturali ed altre città d’arte, che la rendono una meta ambita per ogni turista.

La Necropoli etrusca di Monterozzi ed il Museo Nazionale Etrusco

Tarquinia ha davvero molto da offrire, potremmo definirla il centro dell’Etruria Meridionale, il simbolo dell’arte etrusca per eccellenza e cittadina medioevale di grande fascino. Infatti uno dei primi monumenti da visitare a Tarquinia, è senza dubbio, la Necropoli, che rappresenta il più ampio nucleo pittorico esistente d’arte etrusca, più di 200 tombe dipinte. L’uso di decorare i sepolcri delle famiglie aristocratiche è documentato anche in altri centri dell’Etruria, ma solo a Tarquinia il fenomeno ha assunto queste dimensioni.

Il Palazzo Vitelleschi ospita al suo interno il Museo Nazionale Etrusco di Tarquinia, principale attrazione della città. Già di per sé, il Palazzo Vitelleschi merita una visita per la compresenza di elementi gotici e rinascimentali, è un autentico capolavoro architettonico, realizzato tra il 1436 ed il 1439, per volontà del Cardinale Giovanni Vitelleschi.

La mostra che riguarda l’arte etrusca è una raccolta veramente vasta ed infatti è articolata su tre piani. L’opera più significativa, simbolo stesso del museo è senza dubbio il celebre altorilievo dei Cavali Alati, recuperato nelle rovine del tempio dell’Ara della Regina.

Il centro storico e le chiese medioevali

Molto piacevole è fare una passeggiata tra i vicoli del Centro Storico di Tarquinia, vi porterà indietro nel tempo in una magica atmosfera medioevale tra chiese, monumenti ed edifici storici. Partiamo con la nostra passeggiata dalla Barriera di San Giusto, antico accesso alla città ci ritroveremo così in Piazza Cavour con difronte il rinascimentale Palazzo Vitelleschi. Proseguendo per Via G. Mazzini arriveremo in Piazza del Duomo dove con il meraviglioso Duomo di Santa Margherita ed il suo maestoso campanile.

Il centro storico e le chiese medioevali
Il centro storico e le chiese medioevali

Il Duomo dei Santi Margherita e Martino, costruito intorno al 1260, fu elevato a Cattedrale il 5 dicembre del 1435, e ampliato per volere del Vescovo Bartolomeo Vitelleschi per poi andare sfortunatamente distrutto nel 1643 da un terribile incendio. Ricostruito in breve tempo, il Duomo fu nuovamente restaurato nel XIX secolo in uno stile neoclassico secondo il progetto di Francesco Dasti e ampliato con l’aggiunta di nove altari.

Proseguendo il nostro tour, molto suggestivo è percorrere la panoramica Via della Ripa e fermarsi anche in Piazza di Santo Stefano dove oltre alla Torre Barucci si trova l’antico lavatoio. All’incrocio con Via San Pancrazio vi ritroverete in una piccola piazzetta dove sorge l’omonima Chiesa di San Pancrazio, la Torre del Magistrato ed il meraviglioso Palazzo Castelleschi mentre imboccando Via di San Martino troverete l’omonima chiesa, la più antica della città. Proseguiamo nel prossimo articolo la passeggiata alla scoperta della storica città di Tarquinia.