GIOSTRE ANTICA TRADIZIONE

GIOSTRE ANTICA TRADIZIONE

In Italia come in tante località nel mondo occidentale si incontrano nei vari periodi dell’anno delle stupende fiere o sagre, una delle caratteristiche che non deve mancare mai sono le giostre, le quali un tempo erano itineranti e si spostavano di sagra in sagra, oggi ne scopriremo la affascinate storia insieme.

La Tradizione dei Giostrai

In Italia le origini dello spettacolo viaggiante sono fatte risalire alle feste di piazza ed ai grandi mercati medievali, mentre le prime attrazioni, simili a quelle che oggi sono presenti nei luna park, derivano spesso da macchine presenti nelle esposizioni universali dell’inizio del secolo scorso. Un’interessante ricostruzione delle origini delle giostre è presente presso il Museo della Giostra e dello Spettacolo Popolare di Bergantino, sito nella provincia di Rovigo, dove tutt’oggi operano numerose industrie impegnate nel campo dei parchi divertimento.

E’ ancora alta la percentuale degli esercenti che continua a svolgere l’attività in forma itinerante nei luna park, gli altri hanno realizzato iniziative imprenditoriali a carattere stabile, dai piccoli parchi giochi per bambini a parchi permanenti di divertimento di buona dimensione. Oggi esistono ancora delle associazioni che ne tutelano la figura, per preservarne l’aspetto storico come spesso avviene per dei mestieri antichi che vanno a perdersi durante l’epoca moderna, ma che non spariranno mai dalla nostra mente. I giostrai, che sono meglio definiti come esercenti spettacoli viaggianti sono degli esercenti e si sono associati, costituendo nel 1947 la loro Associazione nazionale esercenti spettacoli viaggianti, in acronimo ANESV.

Le Giostre in Italia

 In Italia, i giostrai sono concentrati presso i Luna Park e le Fiere delle più grandi città, ma molti di loro hanno realizzato installazioni permanenti nei parchi cittadini o nelle località turistiche come ad esempio la famiglia Pareschi fondatrice e tuttora proprietaria di Aqualandia, la famiglia Pelucchi cofondatrice di Gardaland, o un ramo della famiglia Zamperla, diventati fra i più importanti produttori di giostre del mondo e proprietari di più parchi divertimento tra i quali il Lunapark di Coney Island di New York. La prima forma di parco a tema nasce a Napoli nel 1963 da una idea di un esercente torinese stabilitosi nella città partenopea Oreste Rossotto con il consenso e l’aiuto di un noto esercente napoletano Amedeo Cioffi. L’anevs oggi pensa a tutto perché tende a proteggere la categoria che rappresenta le imprese che svolgono attività di spettacolo viaggiante nei luna park, nelle installazioni di attrazioni nei parchi cittadini.

La sua sezione Parchi Permanenti Italiani rappresenta i grandi parchi tematici e i parchi acquatici italiani. Ormai possiamo dire che il giostraio ha perso la propria essenza non essendo più un’attività nomade ma stanziale, dovuta solo allo scopo di lucro e di business che non è mai appartenuta a questa categoria di persone, non sempre onestissime è vero, ma che trovavano piacere nel far divertire grandi e piccoli.